IL BAGNETTO

Scritto sabato, 19 luglio 2008 da Admin

La pulizia della testa

La pulizia delle orecchie

.....RIASSUMENDO

Nei primi mesi di vita i momenti della pulizia del bambino sono molto importanti, perché scopre il piacere di sentirsi pulito, rilassato, felice. Il primo bagnetto completo, viene consigliato circa una settimana dopo la caduta del moncone ombelicale, per evitare il rischio di infezioni attraverso la ferita ombelicale non ancora ben chiusa. Durante i primi giorni di vita, sarebbe meglio lavare il neonato con batuffoli di cotone bagnati con acqua tiepida, evitando di immergerlo completamente nell'acqua.
Non esiste un momento ideale per fare il bagnetto, è meglio farlo prima del pasto serale, è il momento della giornata in cui di solito si è meno affaccendati e anche il papà può prendervi parte attivamente, favorisce il rilassamento durante la notte e concilia il sonno.
La durata varia da 2-3 minuti nel neonato, molto sensibile al raffreddamento e durerà sempre di più man mano che il bambino apprezzerà maggiormente il contatto con l'acqua. Il bagno non deve durare più di 10-15 minuti.
Si può fare un bagno al giorno nella stagione calda e 2-3 volte alla settimana in inverno, pulendo con acqua e creme apposite quando evacua.
La temperatura dell'acqua deve essere di 37°C; e controllata  con termometri a lettura istantanea.
La stanza da bagni deve avere una temperatura di 20gradi.
Il bagno può essere eseguito in una vaschetta per bambini, pratica e su misura per il neonato, di gomma o di materia plastico, sistemata su un piano molto stabile e grande.
Tutto l’occorrente deve essere  a portata di mano: una manopola di spugna, il sapone neutro e un asciugamano per avvolgerlo, non lasciate mai solo nell'acqua il bambino.
Per il lavaggio usare una manopola di tessuto spugnoso, la spugna, alla lunga rischia di diventare un ricettacolo di germi, scegliendo un sapone neutro poco aggressivo, oppure oli detergenti, ammorbidenti e nutritivi, che sono particolarmente indicati per le pelli secche, disidratate o con tendenza a screpolarsi, ideali per la pulizia del cuoio capelluto in presenza di crosta lattea. Il  latte detergente può essere adoperato in alternativa al sapone o quando l’acqua non è disponibile.
Il piccolo va immerso gradualmente, la testa, va tenuta sollevata e appoggiata sull'avambraccio. Mentre una  mano afferra saldamente la spalla e il braccio sinistro del bambino, l’altra si mette sotto le cosce e le natiche. Quando il bambino sarà immerso nell'acqua, si laverà il viso, il collo, il torace, i genitali e le gambe. Finito il bagnetto, per estrarlo dalla vasca, bisogna prenderlo saldamente in mano perché la pelle è scivolosa, e bisogna avvolgerlo in un asciugamano morbido e asciugato tamponandolo e massaggiandolo delicatamente.
Il talco crea una pellicola che impedisce alla pelle di respirare; non deve essere inalato dal bambino, può causare delle crisi di tosse, quindi deve essere usato con molta cautela.

La pulizia della testa

La testa, deve essere lavata con prodotti oleosi.
Lo shampoo deve essere a pH neutro, non deve bruciare gli occhi, e non deve produrre eccessiva schiuma, (il prodotto contiene sostanze troppo sgrassanti, inutili per i delicati capelli del bambino). Usando gli opportuni tipi di shampoo, i capelli possono essere lavati anche tutti i giorni, anche se è sufficiente farlo due volte alla settimana.
Sono disponibili in commercio apposite ciambelle "fermasapone", per evitare che l'acqua o il sapone entrino negli occhi. Una spazzola morbida, serve per  rimuovere, dal capo le croste formatesi (crosta lattea).

La pulizia delle orecchie

Per pulire le orecchie utilizzare batuffoli di cotone imbevuti con acqua tiepida,  pulendo solo il padiglione auricolare, la parte esterna, senza entrare dentro, per evitare lesioni del timpano..

TRATTO DA LIBRO
“IL PEDIATRA NEL CASSETTO”
Dalla nascita all'adolescenza. Istruzioni per l'uso
Dr. Gianfranco Trapani
GIUNTI ED. FIRENZE 2008

.....RIASSUMENDO

LA SERA, PER LA MAGGIOR PARTE DELLE FAMIGLIE, E' IL MOMENTO MIGLIORE PER IL BAGNETTO DEL NEONATO (ma non esiste una regola) E' PERO' VERO CHE A TALE ORA SVOLGE ANCHE UN'AZIONE RILASSANTE
LA TEMPERATURA DELL'ACQUA DEVE ESEERE SUI 20° CIRCA
AMBIENTE CALDO
LUOGO COMODO
PRIMA DELLA DETERSIONE PUO' ESSERE PIACEVOLE FARE UN MASSAGGIO SU TUTTO IL CORPO DEL NEONATO CON DELL'OLIO CORPO SPECIFICO PER BIMBI POI FARE IL BAGNETTO
PER LA DETERSIONE DI TUTTO IL CORPO NON SONO NECESSARI un PRODOTT PER OGNI PARTE DEL CORPO (VISO, CAPELLI, SEDERINO E RESTANTE CORPO) MA E' OPPORTUNA LA SCELTA DI UN VALIDO PRODOTTO UNICO CHE NON ALTERI L'EQUILIBRIO DELLA PELLE.
DOPO IL BAGNETTO A VOLTE PUO' ESSERE NECESSARIO FARE UN DOLCE MASSAGGIO CON UN LATTE CORPO SPECIFICO PER I BAMBINI SE PERO' NON E' GIA' STATO EFFETTUATO IL MASSAGGIO CON L'OLIO